Storia del kebab, origine e curiosità

Storia del kebab, origine e curiosità

Il classico spiedone di carne grigliata perfetto per essere tagliato e servito all’interno di panini farciti o piadine farcite, altro non è che il kebab. Il suo nome varia di zona in zona, di nazione in nazione: per qualcuno è il doner kebab, per altri il kebap e per altri semplicemente kebab: la ricetta e il concept difficilmente cambiano, eppure qualcosa di diverso c’è.

L’origine del kebab è persiana e il termine vuol dire “grigliato”, “arrostito” e proprio di ricetta parleremo adesso: quelle del kebab sono striscioline di carne saltata e dorata su una piastra rovente il cui condimento iniziale è quello del grasso sciolto.

Il doner kebab, che tradotto letteralmente vuol dire “arrosto rotante”, così come lo conosciamo comunemente anche noi in Italia, è arrivato soltanto molti secoli dopo rispetto al kebab – nonostante i nomi traggano ancora in inganno. Il doner kebab, spesso quello che conosciamo noi e presente nelle città italiane, è composto da fettine di carne impilate l’una sull’altra e soprattutto miste: agnello, manzo, pollo o tacchino, insaporite con varie spezie, pepe, succo di cipolle e di yogurt. C’è anche chi utilizza il kebab sopra la pizza: un mix di sapori che strizza l’occhio alla commistione di stili e influenze culinarie.

Perfetto come street food da consumare passeggiando, il kebab che siamo soliti gustare in Italia, non è altro che un panino di diversa fattura (pita, panino, piadina) che viene servito con insalata e salse. Questa ricetta semplice, a cui è possibile aggiungere ingredienti, altre salse e spezie, è la stessa diffusa in Germania dagli immigrati turchi verso la fine degli anni Sessanta. Una rielaborazione del loro piatto tradizionale, dunque, per incontrare il favore e la stima dei tedeschi.

Il miglior kebab gastronomico italiana? Quello di Mariù, a Milano: la formula è quella del classico panino, ma la possibilità di abbinare ingredienti italiani e di qualità, è ciò che rende Mariù la kebabberia capace di convincere anche i più scettici!

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

panino farcito con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Salamis: il panino con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Amigo con pane integrale prosciutto cotto, peperoni e provola

Amigo: panino con prosciutto cotto, peperoni grigliati e provola affumicata

Club sandwich ricetta light

Panini farciti light: le ricette bilanciate per gli sportivi

Le ricette Negroni

Pranzo in spiaggia

Pranzo in spiaggia: le ricette fresche ed estive

Ricette estive veloci

5 ricette estive veloci pronte in 10 minuti

panino classico con prosciutto cotto

Panini con il prosciutto cotto, tutte le ricette | Negroni

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Patatine arricchite con formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Patatine formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Cena veloce insalatona

Cena veloce ed economica: 10 ricette facilissime

Hot dog con senape Negroni iStock

Come cucinare i wurstel: 5 metodi originali​

Pagnottielli, i panini napoletani

I Pagnottielli, la ricetta tradizionale campana

Tramezzino tagliato su tavolo ufficio

Pranzi da portare a lavoro: 5 ricette da gustare fredde​

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Pasta amatriciana ricetta guanciale

Pasta all'amatriciana con guanciale, pecorino e peperoncino

Pinsa con bresaola, mele, maionese, Bitto e cipolla fritta

Pinsa con bresaola, mele, maionese, Bitto e cipolla fritta

FacebookFacebookFacebookFacebook