Bagel: dalla Polonia al nuovo mondo

Uno dei panini più famosi del mondo è diventato una leggenda, ecco tutta la sua storia.

Tipicamente polacco, il bagel è diventato in pochissimo tempo uno dei panini più utilizzati –anche industrialmente – per tante ricette. La forma è quella di un grosso anello, la sua lavorazione è divisa in due parti fondamentali: dapprima una bollitura in acqua e successivamente la cottura in forno. Questo tipo di cottura è capace di rendere il bagel denso all’interno e rosolato all’esterno.

La particolarità del bagel è quella della personalizzazione: potrete trovarlo guarnito con semi di papavero, cumino, semi di sesamo e sale grosso sulla crosta. Insomma, c’è un bagel per tutti i gusti e per tutti i palati. Il bagel dunque è una leggenda storica nel mondo dei panini, riconoscibilissimo per la sua forma “a ciambella” è ideale per una colazione salata (o dolce volendo) e si presta alla perfezione per essere protagonista di un pranzo veloce in ufficio. Non bisogna dimenticare, inoltre, che molto spesso è il re dei brunch.

La storia del bagel nasce da lontano e in un tempo molto lontano: correva l’anno 1683 e per celebrare la vittoria del re polacco Jan III Sobieski contro l’impero Ottomano al termine della celebre Battaglia di Vienna, un fornaio polacco ha inventato un panino a forma di staffa.

Bagel

La forma del bagel e il suo buco al centro, lo rendono un panino originale e particolarissimo: nato come streetfood infatti, il bagel era facilmente trasportabile impilato su un lungo bastone di legno. Caldi appena sfornati erano praticamente impossibile da spostare o mangiare, per cui la loro forma è nata anche per essere pratica.

Con la forte migrazione verso gli Stati Uniti, i bagel sono diffusi in special modo nei paesi anglofoni e in particolare all’interno delle comunità ebraiche. Tra le ricette più diffuse c’è quella classica composta da salmone e crema di formaggio. Si passa poi al burro, al bacon e all’utilizzo di tutti gli altri tipi di formaggi. Una delle ultime varianti, che cavalca la moda degli ultimi anni è quella che contempla la crema di avocado.

Insomma, perfetti per una colazione salata o per uno spuntino, i bagel possono anche essere abbinati a salse e condimenti dolci: confetture, marmellate, frutti di bosco o senza nulla, soltanto da accompagnare al caffè.

Facebook Facebook Facebook Facebook

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

Panino con prosciutto cotto, carciofini e salsa allo yogurt

Panino con prosciutto cotto, carciofini e salsa allo yogurt

Bagel con uovo, prosciutto crudo e crema di avocado

Bagel con uovo, prosciutto crudo e crema di avocado

Le ricette Negroni

Macedonia salata con prosciutto crudo, caprino e frutta

Torta salata con funghi champignon e Petali di Speck

Torta salata con funghi champignon e Petali di Speck

Mini cheesecake salate con Petali di Pancetta Affumicata

Mini cheesecake salate con Petali di Pancetta Affumicata

Risotto con scalogni caramellati e Petali di Pancetta Affumicata

Risotto con scalogni caramellati e Petali di Pancetta Affumicata

Risotto con scalogni caramellati e Petali di Pancetta Affumicata

Penne rigate con piselli, ricotta e Petali di Pancetta Affumicata

Panino rustico con Petali di Bacon e uovo all’occhio di bue

Panino rustico con Petali di Bacon e uovo all’occhio di bue

Tortino di riso croccante con Petali di Guanciale

Tortino di riso croccante con Petali di Guanciale

Bagel con Petali di Bacon e uova strapazzate

Bagel con Petali di Bacon e uova strapazzate

Bruschetta con Petali di Guanciale e pomodorini gialli

Bruschetta con Petali di Guanciale e pomodorini gialli