Salame Cremona e Barbera d’Asti. Meglio abbondare…

Salame Cremona e Barbera d’Asti. Meglio abbondare…

“Melius abundare quam deficere” suggerivano i latini, vale a dire meglio abbondare che scarseggiare.
Nel nostro caso non ci riferiamo a complessi ragionamenti filosofici, ma più semplicemente ad un abbinamento che fa venire l’acquolina in bocca al solo pensiero, che spinge al  “boccone e sorso tira l’altro”.
Salame Cremona e Barbera d’Alba sono un’accoppiata perfetta, una squadra imbattibile se scendiamo sul campo della golosità e del piacere.
Il salume in questione, che nel 2007 ha ottenuto l’IGP (Indicazione Geografica Protetta), è prodotto esclusivamente da suini italiani, allevati in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna, con la qualità certificata dall’Unione Europea e legata tanto alla zona d’origine quanto alle peculiarità delle modalità di lavorazione.

La carne suina selezionata viene aromatizzata con sale e aglio pestato e insaccata in budelli naturali; per la preparazione è possibile usare solo carni fresche, ossia non congelate. Il salame è stagionato da un minimo di 5 settimane per la pezzatura piccola ad oltre 4 mesi per quella più grande, conservando sempre inalterata morbidezza e pastosità, per il clima umido e poco ventilato, tipico del luogo di produzione.
Il risultato è un salume dal colore rosso intenso e compatto con lardelli diffusi, che sprigiona un odore aromatico, speziato e vinoso, con una consistenza morbida e pastosa, ed ha il gusto tipico della concia, con una chiusura di erbe balsamiche.

Ad un prodotto dal sapore così deciso non possiamo che affiancare il vino principe di ogni tavola luculliana, quella Barbera d’Asti lodata e amata da ogni gourmet e foodies che si rispetti.

Vitigno generoso, dona un vino dal colore rubino intenso, con un profumo inconfondibile di frutta rossa e di viola. All’assaggio è gioviale e immediato, con l’acidità in primo piano; ed è proprio sfruttando questa sua peculiarità che possiamo compensare la grassezza del Salame Cremona,  coadiuvata e stemperata dalle note fresche del vino.

Un panino all’olio, un trancio di formaggio stagionato di latte vaccino, qualche fetta di Salame ed un bicchiere di Barbera sui 12°.
Perché non abbondare con il gusto se ne abbiamo l’occasione?

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

panino farcito con bresaola, pomodorini gialli marinati, stracciatella e insalata

Cyber Bresaola, panino con bresaola, pomodorini gialli marinati, stracciatella e insalata

panino farcito con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Salamis: il panino con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Amigo con pane integrale prosciutto cotto, peperoni e provola

Amigo: panino con prosciutto cotto, peperoni grigliati e provola affumicata

Le ricette Negroni

Ricette con i wurstel

Ricette con i wurstel, le idee più gustose

Pranzo in spiaggia

Pranzo in spiaggia: le ricette fresche ed estive

Ricette estive veloci

5 ricette estive veloci pronte in 10 minuti

panino classico con prosciutto cotto

Panini con il prosciutto cotto, tutte le ricette | Negroni

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Patatine arricchite con formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Patatine formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Cena veloce insalatona

Cena veloce ed economica: 10 ricette facilissime

Hot dog con senape Negroni iStock

Come cucinare i wurstel: 5 metodi originali​

Pagnottielli, i panini napoletani

I Pagnottielli, la ricetta tradizionale campana

Tramezzino tagliato su tavolo ufficio

Pranzi da portare a lavoro: 5 ricette da gustare fredde​

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Pasta amatriciana ricetta guanciale

Pasta all'amatriciana con guanciale, pecorino e peperoncino

FacebookFacebookFacebookFacebook