Prosciutto San Daniele e Friulano

Prosciutto San Daniele e Friulano

Ci sono luoghi in cui la storia ha ancora un valore.
Zone testimoni da secoli di tradizioni antiche che non muoiono, non sbiadiscono e sono, al contrario, ancora in grado di caratterizzare quei territori. La città di San Daniele del Friuli, famosa per la produzione del suo prosciutto, ha origine celtica; fu proprio questa popolazione la prima ad utilizzare il sale per la conservazione della carne di maiale, consegnando in seguito questa conoscenza ai Romani.

Una preparazione che punta su un microclima straordinario per la stagionatura; il salume viene lasciato a riposo non meno di 8 mesi in grandi saloni arieggiati naturalmente, un tempo sufficiente all’ambiente, poco umido e ben ventilato, per conservare e migliorare il prodotto.
Dalla caratteristica forma a chitarra, chiusa in basso dal cosiddetto piedino, il Prosciutto San Daniele si caratterizza per il colore rosato uniforme, con profilo e sottili striature di grasso bianco candido. Il profumo è intenso, tipico e molto persistente, preannunciante un gusto dall’impatto dolce che anticipa la nota salata; il bagaglio aromatico è ricco, con sentori vegetali, aromi terziari di stagionatura e una chiusura floreale.

L’abbinamento con il vino sarà dettato in maniera naturale dal territorio friulano che, senza alcun dubbio, da anni è uno dei più vocati alla produzione di bianchi dell’intera penisola.

Provate ad entrare in un osteria del Friuli, chiedete del prosciutto con un tajut (bicchiere) di vino; quel liquido chiaro che vi verrà servito, dal colore giallo paglierino, con spiccate sensazioni  olfattive e gustative di mandorla, non potrà che essere un Friulano.
Conosciuto fino al 2007 come Tocai, ha visto modificato il suo nome, prendendo quello del vitigno dal quale viene realizzato, da quando la Comunità Europea ne ha vietato l’utilizzo in quanto troppo somigliante al vino ungherese Tokaj.

A prescindere dal nome, il Friulano abbinato al San Daniele, magari servito tra morbide fette di pane sciapo e qualche fetta di mozzarella, vi regaleranno un gusto che, oltre alle succulente sensazioni organolettiche, vi parlerà di un territorio in cui le parole qualità, attenzione e amore per la buona tavola hanno ancora un valore.

 

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

panino farcito con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Salamis: il panino con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Amigo con pane integrale prosciutto cotto, peperoni e provola

Amigo: panino con prosciutto cotto, peperoni grigliati e provola affumicata

Club sandwich ricetta light

Panini farciti light: le ricette bilanciate per gli sportivi

Le ricette Negroni

Pranzo in spiaggia

Pranzo in spiaggia: le ricette fresche ed estive

Ricette estive veloci

5 ricette estive veloci pronte in 10 minuti

panino classico con prosciutto cotto

Panini con il prosciutto cotto, tutte le ricette | Negroni

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Patatine arricchite con formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Patatine formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Cena veloce insalatona

Cena veloce ed economica: 10 ricette facilissime

Hot dog con senape Negroni iStock

Come cucinare i wurstel: 5 metodi originali​

Pagnottielli, i panini napoletani

I Pagnottielli, la ricetta tradizionale campana

Tramezzino tagliato su tavolo ufficio

Pranzi da portare a lavoro: 5 ricette da gustare fredde​

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Pasta amatriciana ricetta guanciale

Pasta all'amatriciana con guanciale, pecorino e peperoncino

Pinsa con bresaola, mele, maionese, Bitto e cipolla fritta

Pinsa con bresaola, mele, maionese, Bitto e cipolla fritta

FacebookFacebookFacebookFacebook