Panetto-nini di recupero

Panetto-nini di recupero

Natale e poi… carta da regalo dorata sparsa per casa, pantofole a forma di giraffa ancora con il cartellino, balocchi e profumi che fanno capolino da scintillanti pacchetti semiaperti, pile di piatti “buoni” da riporre nello stipo in alto, la tovaglia, che ora non è più buona, da smacchiare, il frigorifero che chiede pietà e straripa di leccornie avanzate. Perchè lui, l’avanzo, è uno dei leit motiv delle feste, figlio del “non sia mai qualcuno vuole il bis e non lo può fare”, e diretto parente di quella logica in bilico fra ospitalità e consumismo che contraddistingue il senso del Natale di gran parte dei nuclei familari. Almeno di quelle italiane, e di quelle che se lo possono permettere.

Dunque il ponte fra Santo Stefano e il secondo round di Capodanno, altrettanto se non più impegnativo di quello natalizio, si rivela un’occasione da cogliere al volo per smaltire le golose rimanenze che affollano i ripiani del frigo e la tavola ancora imbandita a festa.

Per procedere nella laboriosa azione di recupero-cibo senza annoiarsi e senza avere l’impressione di mangiare da una mese sempre le stesse cose basta lavorare un po’ di fantasia e inventarsi stuzzicanti preparazioni da sgranocchiare lì per lì, senza bisogno di sedersi a tavola, per godersi fino all’ultimo istante e in totale relax il clima festaiolo di questi giorni.

Ad esempio, alzi la mano chi non ha in casa del panettone avanzato. Per stupire e deliziare parenti, amici, e soprattutto bambini, basta tagliarne una fetta da dividere in due, o due fettine più sottili. Quindi una spalmata di crema chantilly , cioè crema pasticcera alleggerita da un paio di cucchiaiate di panna montata, oppure un tocco di ricotta montata con lo zucchero a velo e arricchita con scaglie di cioccolato fondente, che si abbina a meraviglia con i canditi, o ancora una pallina di cioccolato al pistacchio. Due minuti e il gioco è fatto: basta richiudere il “panetto-nino”, mettersi molto comodi sul divano, o per terra sopra a tanti cuscini, e godersi fino in fondo l’ennesimo peccato di gola.

E per non farsi mancare niente, una bollicina, magari italiana, non stonerebbe affatto…

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

panino farcito con bresaola, pomodorini gialli marinati, stracciatella e insalata

Cyber Bresaola, panino con bresaola, pomodorini gialli marinati, stracciatella e insalata

panino farcito con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Salamis: il panino con Salame Milano, melanzane fritte, mozzarella e basilico

Amigo con pane integrale prosciutto cotto, peperoni e provola

Amigo: panino con prosciutto cotto, peperoni grigliati e provola affumicata

Le ricette Negroni

Ricette con i wurstel

Ricette con i wurstel, le idee più gustose

Pranzo in spiaggia

Pranzo in spiaggia: le ricette fresche ed estive

Ricette estive veloci

5 ricette estive veloci pronte in 10 minuti

panino classico con prosciutto cotto

Panini con il prosciutto cotto, tutte le ricette | Negroni

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Crocchette di pane e cubetti di cotto

Patatine arricchite con formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Patatine formaggio e cubetti di pancetta croccanti

Cena veloce insalatona

Cena veloce ed economica: 10 ricette facilissime

Hot dog con senape Negroni iStock

Come cucinare i wurstel: 5 metodi originali​

Pagnottielli, i panini napoletani

I Pagnottielli, la ricetta tradizionale campana

Tramezzino tagliato su tavolo ufficio

Pranzi da portare a lavoro: 5 ricette da gustare fredde​

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Cena veloce in 10 minuti, le ricette facili

Pasta amatriciana ricetta guanciale

Pasta all'amatriciana con guanciale, pecorino e peperoncino

FacebookFacebookFacebookFacebook