Trapizzino: lo street food

Trapizzino: lo street food da provare!

Arriva da Roma e ha tutte le carte in regola per far impazzire tutto il mondo, scoprite i segreti del Trapizzino.

Il trapizzino non è una pizza, ma deve alla pizza tutta la sua fortuna e la sua prelibatezza. Il trapizzino, per chi non abita a Roma, forse andrebbe spiegato proprio bene: la sua base è composta dalla pizza bianca; la sua forma è triangolare; la su consistenza è croccante fuori e morbida, morbidissima dentro. Gli ingredienti segreti, ma che tanto segreti non sono? Il lievito madre e il tempo. Sì, perché per preparare dieci trapizzini ci vogliono due giorni: questo vuol dire che la lievitazione è fondamentale e che per gustare un prodotto di qualità, non ci vuole assolutamente fretta.

La tipicità del trapizzino però è il perfetto mix di ingredienti italiani, oltre all’impasto tipico della pizza, infatti non mancano specialità nostrane: seppie e piselli, polpette, coratella e chi più ne ha più ne metta, sono il ripieno dei trapizzini.

Ma chi ha inventato il trapizzino? Il merito è tutto di Stefano Calligari che nasce il 25 dicembre 1968 a Roma: la sua passione per la pizza si sviluppa sin dall’adolescenza, quando ha cominciato a fare consegne a domicilio per un panificio. Proprio qui impara a fare l’impasto per la pizza e comincia a lavorare come pizzaiolo durante la stagione estiva. Nel corso degli anni si forma facendo corsi e nel 2005 apre Pizzeria Sforno prima e Tonda dopo. Nello stesso periodo approfondisce la sua conoscenza sullo street food e nel 2008 apre Trapizzino sempre nella Capitale.

Inutile dire che una specialità di questo tipo non può in alcun modo restare dentro i confini italiani: Giappone, USA e Kanazawa sono i luoghi in cui poter gustare il trapizzino nostrano e chissà che i confini non si allarghino ulteriormente!

Il menu di Trapizzino è irresistibile: broccoli, mandorle e pecorino; stracciatella di burrata con zucchine alla scapece; ceci e baccalà e ancora coratella con cipolle o con carciofi. Non mancano poi coda alla vaccinara, broccoli e salsiccia e parmigiana di melanzane. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Con i suoi sette punti vendita – Testaccio, Ponte Milvio, Cinema Adriano, Ladispoli, Trevignano, Mercato Centrale e Piazza Risorgimento – Trapizzino continua a conquistare il cuore dei romani e dei turisti!

Facebook Facebook Facebook Facebook

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

Panino con culatello, melograno e insalata di carciofi

Panino con culatello, melograno e insalata di carciofi

Panino con mortadella, frittata e maionese

Panino con mortadella, frittata e maionese

Le ricette Negroni

Torta salata con pasta brisè, patate e petali di bacon croccanti

Mini torte salate con pomodori, scamorza affumicata e Negronetto

Mini torte salate con pomodori, scamorza affumicata e Negronetto

Uova in pasta sfoglia con prosciutto cotto

Uova in pasta sfoglia con prosciutto cotto

Strudel salato con prosciutto cotto, formaggio e zucchine

Strudel salato con prosciutto cotto, formaggio e zucchine

Focaccia con Negronetto, pomodori secchi e ricotta

Focaccia con Negronetto, pomodori secchi e ricotta

Zucca al forno ripiena di insalata invernale e culatello

Zucca al forno ripiena di insalata invernale e culatello

Involtini di zucchine gratinati con guanciale e granella di nocciole

Involtini di zucchine gratinati con guanciale e granella di nocciole

Crema di funghi con prosciutto crudo croccante

Crema di funghi con prosciutto crudo croccante

Gnocchi con crema di zucca, amaretti e cubetti di pancetta Negroni

Gnocchi con crema di zucca, amaretti e cubetti di pancetta dolce Negroni

Carbonara con il bacon la ricetta speciale

Carbonara con il bacon la ricetta speciale