Trapizzino: lo street food da provare!

Arriva da Roma e ha tutte le carte in regola per far impazzire tutto il mondo, scoprite i segreti del Trapizzino.

Il trapizzino non è una pizza, ma deve alla pizza tutta la sua fortuna e la sua prelibatezza. Il trapizzino, per chi non abita a Roma, forse andrebbe spiegato proprio bene: la sua base è composta dalla pizza bianca; la sua forma è triangolare; la su consistenza è croccante fuori e morbida, morbidissima dentro. Gli ingredienti segreti, ma che tanto segreti non sono? Il lievito madre e il tempo. Sì, perché per preparare dieci trapizzini ci vogliono due giorni: questo vuol dire che la lievitazione è fondamentale e che per gustare un prodotto di qualità, non ci vuole assolutamente fretta.

La tipicità del trapizzino però è il perfetto mix di ingredienti italiani, oltre all’impasto tipico della pizza, infatti non mancano specialità nostrane: seppie e piselli, polpette, coratella e chi più ne ha più ne metta, sono il ripieno dei trapizzini.

Ma chi ha inventato il trapizzino? Il merito è tutto di Stefano Calligari che nasce il 25 dicembre 1968 a Roma: la sua passione per la pizza si sviluppa sin dall’adolescenza, quando ha cominciato a fare consegne a domicilio per un panificio. Proprio qui impara a fare l’impasto per la pizza e comincia a lavorare come pizzaiolo durante la stagione estiva. Nel corso degli anni si forma facendo corsi e nel 2005 apre Pizzeria Sforno prima e Tonda dopo. Nello stesso periodo approfondisce la sua conoscenza sullo street food e nel 2008 apre Trapizzino sempre nella Capitale.

Inutile dire che una specialità di questo tipo non può in alcun modo restare dentro i confini italiani: Giappone, USA e Kanazawa sono i luoghi in cui poter gustare il trapizzino nostrano e chissà che i confini non si allarghino ulteriormente!

Il menu di Trapizzino è irresistibile: broccoli, mandorle e pecorino; stracciatella di burrata con zucchine alla scapece; ceci e baccalà e ancora coratella con cipolle o con carciofi. Non mancano poi coda alla vaccinara, broccoli e salsiccia e parmigiana di melanzane. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Con i suoi sette punti vendita – Testaccio, Ponte Milvio, Cinema Adriano, Ladispoli, Trevignano, Mercato Centrale e Piazza Risorgimento – Trapizzino continua a conquistare il cuore dei romani e dei turisti!

Facebook Facebook Facebook Facebook

I panini Negroni

Tutte le idee, trucchi e segreti per rendere speciale un panino

Panino con prosciutto cotto, carciofini e salsa allo yogurt

Panino con prosciutto cotto, carciofini e salsa allo yogurt

Le ricette Negroni

Millefoglie di chips di zucca con Petali di Bacon

Fettuccine all'abruzzese con Petali di Bacon

Fettuccine all'abruzzese con Petali di Bacon

Risotto alla zucca con pancetta affumicata

Risotto alla zucca con pancetta affumicata

Gran Stinco 100% Italiano Gourmet con insalata di finocchi e arance

Gran Stinco di Prosciutto Arrosto con insalata di finocchi e arance

Panino con Negronetto e mousse di peperoni

Panino con Negronetto e mousse di peperoni

Toast con Negronetto e confettura di cipolle rosse

Toast con Negronetto e confettura di cipolle rosse