Menù di Natale dall'antipasto al secondo

Cosa serve per festeggiare alla grande il Natale? Un menù goloso e ricco: ecco le ricette.
Menù di Natale dall'antipasto al secondo

La Ricetta

Il menù di Natale non deve essere per forza sempre identico a se stesso. Soprattutto se si festeggia tra ragazzi oppure in una giovane famiglia con dei bambini piccoli, forse non c'è sempre il tempo o la voglia di allestire tutto il menù al quale ci hanno abituato da piccoli. Si può comunque festeggiare preparando un cenone del 24 oppure un pranzo del 25 dicembre, godendosi un'ottima cena con antipasto, primo e secondo senza esagerare con le portate e le porzioni. 

In questo menù c'è tutto quello che serve per sentirsi rispettosi della tradizione da Nord a Sud senza perdere più di tre ore di tempo: con la mortadella polpo e patate avrete un classico antipasto di Natale con il pesce protagonista, l'abbinamento con la mortadella assieme alle patate è una rivisitazione dello chef Simone Rugiati facilissima da fare a casa. Un primo che non può mancare a Natale sono i ravioli di zucca. Non vi fate spaventare: preparare i ravioli è molto più semplice di quello che credete. Prepararli in casa farà del Menù di Natale qualcosa di davvero indimenticabile.

Come seconda portata una vera golosità: lo stinco di prosciutto con patate al forno. Facile e veloce questo piatto sarà apprezzatissima da tutti. Non dimenticate di portare in tavola un'insalata autunnale con funghi e rucola. Servirà a dare un po' di leggerezza al menù e vi aiuterà a non esagerare con le quantità. E il dolce? Che domande, c'è il Panettone! 

Ecco le ricette che potete preparare in 3 ore per un menù di Natale a prova di pasticcioni. 

Antipasto: Mortadella con polpo e patate

Mortadella con polpo e patate

Per preparare la mortadella con polpo e patate prima di tutto, lavate bene le patate e lessatele in acqua bollente; dopo 15 minuti dal loro bollore aggiungete nell’acqua la cipolla, la costa di sedano ed il polpo. Fate cuocere per altri 20 minuti e spegnete il fuoco. Togliete le patate, ma lasciate il polpo a raffreddare nella propria acqua.  

Eliminate la buccia delle patate e tagliatele a cubetti, quindi conditele con olio extravergine, sale e pepe e lasciatele insaporire per almeno 1 ora.

Quando il polpo sarà freddo sciacquatelo sotto l’acqua corrente eliminando la pelle dei tentacoli ed il becco e tagliate a cubetti anche questo, condite con olio extravergine, sale, pepe e qualche fogliolina di rosmarino ed unitelo alle patate.

Stendete le fette di Mortadella su un piano da lavoro, mettete al centro di ognuna il composto di patate e polpo e richiudete dando una forma di cornucopia. Fermate i lembi con il rametto di rosmarino e trasferite su dei piatti da portata, aggiungendo qualche goccia di aceto balsamico e un filo di olio extravergine. 

Primo: Ravioli di zucca

Ravioli di zucca

Vi basterà una spianatoia di legno, un mattarello o un tira pasta e un coltello per lavorare l'impasto all'uovo alla perfezione. Ecco come procedere per preparare i ravioli di zucca fatti in casa.

Setacciate la farina e versatela sul piano da lavoro. Scavate un po' al centro della farina e versate le uova a temperatura ambiente che romperete con l'aiuto di una forchetta. Inserite il sale e cominciate a lavorare l'impasto. Quando e se l'impasto dovesse indurirsi troppo rendendolo difficile da lavorare, aggiungete poco alla volta dell'acqua tiepida. Dovrete lavorare questo impasto per circa 15 minuti prima di ottenere una pasta liscia e compatta.  Avvolgetele l'impasto nella pellicola da cucina e lasciatela riposare per 60 minuti.

Trascorso il tempo infarinate il piano di lavoro e cominciate a stendere la pasta. Per facilitarvi il lavoro, specie se volete usare il mattarello, dividete l'impasto in una serie di palline che lavorerete singolarmente. Con il matterello o il tirapasta dovete ottenere una serie di strisce di pasta alte 4 cm e di 1-2 mm di spessore. Con un cucchiaino distribuite il ripieno di zucca al centro della striscia di pasta che andrà chiusa su se stessa. Sigillate bene i bordi e con le dita dividete i tortelli. Potete usare anche un taglia pasta apposito per i tortelli oppure usare un semplice coltello per tagliare i tortelli. Schiacciate i bordi con una forchetta e sarete certi che durante la cottura il ripieno non uscirà fuori. 

Ecco come preparare il ripieno di zucca: 

Mettete a bollire dell'acqua e fate cuocere la zucca per 20 minuti. Quando sarà ben ammorbidita schiacciatela con una forchetta e lavoratela con il parmigiano reggiano e con gli amaretti triturati.  Fate scaldare un tegame antiaderente e rosolate il guanciale in cubetti per qualche minuto, quindi aggiungetelo al ripieno di zucca e mescolate bene. Se necessario aggiustate di sale e pepe. Lasciate riposare il ripieno in frigorifero in modo che si compatti bene. Quindi distribuitelo sulla pasta tirata. 

Quando avrete finito di farcire e tagliare i ravioli potete farli subito cuocere in acqua bollente per poi condirli semplicemente con burro e salvia oppure potete congelarli e tenerli pronti per le feste o per le cene importanti in famiglia o con una persona speciale sulla quale volete fare colpo. 

Secondo: Stinco di prosciutto al forno con patate

Stinco al forno con patate

In una padella fate soffriggere della cipolla, una carota e un sedano in un filo d'olio dopo averli triturati minuziosamente. Aggiungete lo stinco di prosciutto e un bicchiere di vino rosso.

Fate rosolare per 5 minuti o finché il vino non sarà evaporato del tutto. Ora in una teglia da forno mettete delle patate dopo aver pelate.

Sul letto di patate aggiungete lo stinco e infornate per circa 20 minuti a 180 gradi. Quando il profumo invaderà la cucina, potete tirare fuori il vostro stinco di prosciutto al forno con patate e servirlo!

Contorno: Insalata invernale con bresaola e funghi

Insalata Invernale

Preparate i singoli ingredienti partendo dal condimento, in una ciotola emulsionate l’olio evo con del succo di limone e sale aiutandovi con una frusta. 

Lavate la rucola e dopo averla asciugata bene spezzettatela con le mani. Se volete aggiungere il porcino crudo alla vostra insalata, a patto che sia fresco e molto buono, tagliatelo con una mandolina in modo da avere delle fette molto sottili.In alternativa cuocete il fungo in padella con un filo di olio e un dito di vino bianco. 

Riducete il parmigiano in scaglie. Quindi sistemate la Bresaola Punta D'Anca sul piatto di portata, adagiatevi sopra la rucola, il grana, il fungo e infine condite con l’emulsione di olio, limone e sale. A questo punto potete servire in tavola.

 

3 ore
4 Persone

Ingredienti

PER L'ANTIPASTO:
Mortadella con polpo e patate

- 4 fette di Mortadella Bologna I.G.P. Negroni
- 800g di polpo
- 1 cipolla
- 1 costa di sedano
- 4 patate
- 4 rametti di rosmarino 
- 2 cucchiai di aceto balsamico
- olio extravergine di oliva
- sale 
- pepe

PER IL PRIMO:
Ravioli di zucca 

- 400g di Farina di grano tenero
- 4 uova 
- mezzo cucchiaino di sale
- 500g di zucca
- 50g di amaretti
- 50g di Guanciale a Cubetti
- 100g di parmigiano reggiano
- sale
- pepe

PER IL SECONDO:
Stinco di prosciutto con patate al forno

– 1 Stinco di prosciutto Negroni
– 1 carota
– 1 cipolla
– 1 sedano
– 4 patate
– 1 bicchiere di vino rosso

PER IL CONTORNO:
Insalata invernale con Bresaola e funghi

- 300gr di Bresaola Punta D'Anca
- 1 fungo porcino grande
- parmigiano a scaglie
- 1 mazzetto di rucola fresca
- un dito di vino bianco
- olio extravergine di oliva
- succo di limone

Menu
it