Samosa con petto di tacchino

Un antipasto dall'aria internazionale e dal gusto assolutamente italiano e delicato.
samosa con petto di tacchino

La Ricetta

Le samosa sono il tipico antipasto indiano molto diffuso anche nelle regioni del Nord Africa e fino in Grecia. Sono dei triangolini di pasta fillo ripieni spesso di patate lessate, pisellini, carote, zucchine e cipolle. In alcune zone le samosa vengono farcite con carne di manzo e molte spezie come curcuma e cumino.  Sia nella versione vegetariana che in quella con la carne, le samosa possono essere servite con la salsa tzatziki tipica della grecia - a base di yogurt - oppure con una salsina piccante a base di pomodori o peperoni. Avrete l’imbarazzo della scelta. 

Le samosa si possono cuocere al forno oppure friggere, nella nostra ricetta abbiamo preferito usare una cottura delicata in forno così come ripieno abbiamo scelto il petto di tacchino, in questo modo le samosa saranno leggere e ottime da mangiare come spuntino delicato, come antipasto per un pranzo sfizioso o per un aperitivo tra amici da fare a casa con ricette poco elaborate e di grande effetto. Sia in forno che fritte, le samosa si cuociono davvero in pochi minuti: la pasta fillo è davvero sottilissima e si colora velocemente, il ripieno - in genere e anche in questo caso - è già cotto quindi deve solo essere scaldato. 

Cosa bere con le samosa al tacchino.
Vista la delicatezza della pasta fillo e del ripieno di tacchino, l’abbinamento di vino e samosa è con un vino bianco frizzante oppure con una birra chiara e fredda. Per il vino potete scegliere un Cà del Bosco Cuvée Prestige dai profumi floreali e fruttati e dal sapore morbido e struttutaro. Per la birra potete scegliere una Ale poco alcolica da servire alla giusta temperatura. 

Ricette per l'antipasto
Antipasti, ricette per tutti i gusti

Procedimento:
Preparate l'aglio e la cipolla tagliandole in piccoli pezzi per un veloce soffritto da far saltare in padella con un filo di olio. Quando saranno ben rosolate aggiungete lo zenzero fresco, pelato e tagliato in cubetti. Fatelo rosolare in modo che insaporisca le verdure. Inserite anche la curcuma e il cumino e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Se necessario aggiungete uno o due cucchiai di acqua calda così da terminare la cottura e non far attaccare nulla sul fondo della padella. 

Triturate il petto di tacchino al coltello oppure passando al mixer, quindi mescolatelo al soffritto e alle altre spezie che avrete lasciato intiepidire. Aggiustate di sale e pepe e mettete da parte e accendete il forno a 180° e mentre si scalda occupatevi dell'ultimo passaggio. 

Srotolate la pasta fillo su un piano di lavoro. La pasta fillo è piuttosto delicata quindi usate molta cura per evitare che si rompa. Fate sciogliere il burro e spennellate tutta la superficie della pasta, quindi tagliatela a metà per la lunghezza creando 4 strisce di pasta.

Sistemate un cucchiaio di ripieno sull'estremità di una striscia di pasta e ripiegatela su se stessa ottenendo il triangolo. Continuate a ripiegare a triangolo fino alla fine della striscia. Sigillate spennellato con il burro fuso. Continuate così fino ad aver terminato il ripieno. Sistemate le samosa sulla teglia da forno, spennellate di nuovo con un po' di burro e infornate per 20 minuti. Servite le samosa calde ma anche a temperatura ambiente saranno deliziose. 

40 minuti
4 Persone

Ingredienti

- 600g di petto di tacchino al forno
- uno spicchio di aglio
- mezza cipolla
- tre fettine di zenzero fresco
- 1 cucchiaino di curcuma
- 1 cucchiaino di cumino
- 1 confezione di pasta fillo
- Burro q.b.
- Olio E.V.O. 
- Sale
- Pepe

Prodotti utilizzati

Antipasti
it